Frutta e verdura di stagione

Carciofo

Di stagioneLa raccolta va da ottobre ad aprile
Nome completo Cynaria cardunculus scolymus
FamigliaAsteraceae
Proprietà principali– Combatte il colesterolo
– Alleato del fegato e della cistifellea
– Aiuta la funzionalità renale e la digestione
SeminaDa aprile fino a settembre
Maggior produttore mondiale?
Valori nutrizionali
Apporto calorico: circa 40 cal per 100 g
Contiene cinarina, che aiuta la diuresi e la secrezione biliare
Ricchissimo di fibre
Contiene betacarotene e luteina
Vitamine: A, gruppo B, C, E e K
Ricco di Calcio (Ca), Ferro (Fe), Potassio (K) e Fosforo (P), Sodio (Na)

Nutrizione

Il carciofo è un concentrato di proprietà e benefici davvero unico per l’organismo. Pensate che un solo carciofo soddisfa un quarto del fabbisogno giornaliero di fibre, fornendo un validissimo supporto a tutto il sistema digerente, dal fegato alla cistifellea all’intestino!

La cinarina, principio attivo che determina il gusto amaro del carciofo, stimola la diuresi e la secrezione biliare, aiutando anche la regolarità intestinale.

Inoltre, è alleato del sistema cardiovascolare in quanto la produzione di cinarina combatte la biosintesi del colesterolo e ha azione purificatrice per l’organismo.

Curiosità!

Un mazzolin di… carciofi!

Forse non tutti sanno che la parte che consumiamo della pianta di carciofo è il fiore, che ha petali decisamente… solidi!
La parte centrale – detta fieno o barbetta in gergo – viene eliminata perché troppo dura da masticare.

Durante questo processo, si consiglia di immergere il carciofo in acqua a cui è stato addizionato un elemento acidificante, come il limone, per prevenirne l’annerimento.

Il carciofo nella fitoterapia

Le proprietà della pianta di carciofo solo molte, come accennato.
I decotti ottenuti con le sue foglie sono amarissimi, ma costituiscono un vero toccasana dal punto di vista di stimolazione della diuresi ed eliminazione delle tossine.
Inoltre, il suo succo è infatti usato nella cosmesi naturale per tonificare e rivitalizzare la pelle.

Lo sapevi che…

La pianta di carciofo era già conosciuta e ricercata – seppur ancora non domesticata – da greci e romani.
Nei primi secoli dopo Cristo, in Sicilia ebbe inizio la sua coltivazione grazie al perfetto clima insulare, mite e soleggiato.

Avete mai visto un carciofo in fiore?
No? Guardate cosa vi siete persi!!

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutami a divulgare la conoscenza!

4 Commenti

E tu cosa ne pensi? Condividi la tua opinione e parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *