Frutta e verdura di stagione

Patata novella

Di stagioneAprile e maggio
Nome completoSolanum tuberosum
FamigliaSolanaceae
Proprietà principali– Contrasta la nausea gravidica
– Allevia mal di stomaco e gastriti
– Alleata di intestino, metabolismo e cuore
Maggior produttore mondialeEuropa
Valori nutrizionali
Apporto calorico: circa 70 cal per 100 g
Contiene carotenoidi
Ricco di potassio
Contiene solanina
Vitamine: C, PP, A, K
Sali minerali: contengono potassio (K), fosforo (P), zinco (Zn) e selenio (Se), magnesio (Mg), calcio (Ca), ferro (Fe), sodio (Na)

Nutrizione

La patata novella, detta anche primaticcia, è ottenuta dalla coltivazione precoce o precocissima di alcune varietà di patata. Viene quindi raccolta e venduta prima del completo indurimento della buccia, che è così sottile da poter essere levata sfregandola.

Rispetto alla patata tradizionale, la patata novella contiene più acqua ed è quindi meno calorica a parità di peso. Contiene una quantità maggiore anche di vitamina C e sali minerali!
Inoltre, quasi tutto l’apporto calorico di questo tubero è dovuto all’amido in esso contenuto. Non è da considerarsi una verdura in quanto ad apporto nutritivo, ma un sostituto di pasta e panificati.

Le patate sono una fonte di carotenoidi (beta-carotene, luteina/zeaxantina) e di quercetina. La quercetina sembra esercitare funzioni cardioprotettive; l’effetto della sua assunzione si sommerebbe a quello del potassio, che protegge cuore e arterie e controllano la pressione del sangue e la frequenza cardiaca.

Curiosità!

Origine

La patata ha avuto origine in Perù, Bolivia, e Messico dove veniva coltivata fin dai tempi delle civiltà azteca e inca. Sembra che Colombo non abbia incontrato personalmente la patata nei suoi viaggi oltremare.
Venne invece scoperta dagli spagnoli di Pizarro, sulla Cordigliera delle Ande, solo a metà cinquecento.

La solanina

Essendo una solanaceae, come il pomodoro, contiene solanina. Questa sostanza è una difesa della pianta contro parassiti e funghi, ma è tossica anche per noi. Pertanto, è bene fare attenzione a non consumare le parti verdi, in cui è più concentrata!

Lo sapevi che…

Se tagliata a fette sottili, la patata novella (ma anche quella tradizionale) può essere usata come impacco per gli occhi gonfi, ma anche per lenire le bruciature, gli eritemi e il prurito.

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutami a divulgare la conoscenza!

E tu cosa ne pensi? Condividi la tua opinione e parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *