Frutta e verdura di stagione

Pesca

Di stagioneDa giugno a settembre
Nome completoPrunus persica
FamigliaRosaceae
Proprietà principali– Tonificante
– Disintossicante
– Antiossidante
– Facilita la digestione
– Rinforza ossa e denti grazie alla vitamina A e C
SeminaNella primavera successiva a quella in cui i semi stessi sono stati prodotti, in zona soleggiata
Maggior produttore mondialeCina

Valori nutrizionali
Apporto calorico: 39 cal per 100 g
Contiene betacarotene nella polpa
Contiene vitamina PP, che favorisce tutti i processi metabolici
Vitamine: A, C, E, K, PP, folati (precursori della vitamina B9)
Ferro (Fe), Calcio (Ca), Magnesio (Mg), Fosforo (P), Potassio (K), Fluoro (F) e Zinco (Zn)

Nutrizione

La pesca è ricca in acqua, fibre, sali minerali e vitamine. Già, un po’ come la maggior parte dei prodotti della terra d’altronde, ormai lo abbiamo piuttosto chiaro avendolo ripetuto così spesso.

Nella pesca, però, queste caratteristiche sembrano particolarmente accentuate, tanto da essersi ritagliate un posto d’onore nell’immaginario orientale.

Ha un buon contenuto di Potassio, uno dei sali maggiormente persi dal nostro corpo durante la sudorazione. 

Curiosità!

Da dove arriva la pesca?

Le prime tracce di questo frutto furono trovate in Cina, dove la pesca è considerata un simbolo di lunga vita e di immortalità. I semi vennero poi esportati in tutto il mondo.

Furono coltivate in Persia e da qui portate dagli antichi Romani in Europa. Pensando che la Persia fosse il loro paese d’origine, diedero erroneamente il nome “persica” al frutto.

In Egitto la pesca era sacra ad Arpocrate, dio del silenzio e dell’infanzia, tanto che ancora oggi le guance dei bambini vengono paragonate alle pesche, per la loro morbidezza e carnosità.

Buccia setosa o liscia?

Dipende dalla varietà: la nettarina è quella con la pelle liscia, mentre la pesca ha una consistenza morbida e vellutata.

Sapevi che esiste un termine specifico per la polpa della pesca?

L’ho scoperto durante le mie ricerche, ed è drupa. Anche l’albicocca viene classificata come tale insieme alla prugna. In quest’ultima scheda spiego anche il significato di questo termine!

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutami a divulgare la conoscenza!

E tu cosa ne pensi? Condividi la tua opinione e parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *