Frutta e verdura di stagione

Speciale Agosto

È il mese più torrido e vacanziero, quello in cui gli occhiali da sole scivolano sul naso e il rischio è che ci si squaglino in faccia trasformandola in una maschera di plastica fusa. Agosto è l’ottavo mese dell’anno e prese il suo attuale nome nell’anno 8 a.C., quando il senato romano lo rinominò augustus in onore dell’omonimo imperatore. Che fantasia insomma.

“Agosto è il periodo dell’anno in cui tutto rallenta.
I passi morbidi sulla sabbia, le onde che si frangono sulla riva, i pensieri che si guardano intorno e scoprono la bellezza di non fare niente. Accelerano solo le pagine dei libri letti, gli sguardi d’amore e i battiti del cuore quando guardano il cielo di notte.”

Fabrizio Caramagna

La volevamo e desideravamo: l’estate è infine arrivata.
Potente, torrida, un uragano di bollore ed afa. Una gioia insomma.

Partiamo con ordine, introducendo un concetto forse banale ma sempreverde in questo periodo: l’estate porta con sé alcune necessità che è bene non sottovalutare, come tenere ben idratato il nostro organismo. Eh sì, tra vacanze on the road, spiagge assolate e passeggiate montane siamo portati a consumare un gran numero di calorie e ad espellere acqua e sali minerali sotto forma di sudore e… pipì. Il sudore, in particolare, è “frutto” della termoregolazione messa in atto dal nostro organismo.
Ecco che allora acqua e sali devono essere assunti in grandi quantità per mantenerci in condizioni ottimali… e non c’è modo migliore di farlo se non mangiando un quintale di frutta e verdura!

Sì, ok, ora ci manca solo che vi dica di non uscire nelle ore più calde e di prestare particolare attenzione ad anziani e bambini in quanto maggiormente colpiti dalla calura. Grazie TG delle 12.

Beh per fortuna i prodotti di questa stagione ci vengono in aiuto, in quanto ricchissimi di acqua, vitamine e sali minerali.

Andiamo orsù lesti a scoprire quali sono i doni che madre natura porta sui banchi del mercato questo mese!
I più frettolosi troveranno a fondo pagina la tabella completa di frutta, verdura ed erbe aromatiche.

Zucchine, fragole, basilico, ceci, pomodorini, anguria, melanzane… agosto è un arcobaleno di colori e sapori ricchissimi. Si rimane sempre stupiti da questa immensa varietà di materie prime. Vorrei condividere con voi i risultati più curiosi del mio lungo lavoro, che mi ha portata anche a scavare nella storia di alcuni dei personaggi .

Inizio lasciandovi la scheda delle melanzane, ricche di acqua, fibre e minerali! A proposito…

Quali vitamine e sali minerali troviamo questo mese?

C’è abbondanza di entrambi questi elementi, come potete leggere nelle schede informative che ho creato per i frutti e le verdure di questo mese.

Sui vari siti che si trovano gli elenchi si sprecano: per non ripetermi vi parlo di un aspetto spesso trascurato: questo mese si raccolgono i legumi, che in dono ci portano ferro (Fe) in abbondanza. Il ferro è importantissimo per i globuli rossi ed in particolare per la formazione dell’emoglobina, che ha la funzione di trasportare l’ossigeno nel sangue verso i tessuti ed i muscoli.

Quello che pochi sanno è che il ferro, da solo, non sempre basta: può trovarsi in una forma poco biodisponibile. Per far sì che venga assorbito in modo ottimale dal nostro organismo conviene abbinarlo ad alimenti contenenti vitamina C. Tipo? Gli agrumi come limone – ed arancia, ma non è di stagione – oppure peperoni e pomodori.

Un buon esempio di piatto tanto antico quanto gustoso che utilizza ingredienti ricchi di ferro e vitamina C? L’hummus!
Ecco una ricetta da me selezionata per voi!

Spiaggia, mare…

Di cosa ci nutre il Sole? La vitamina D

Sapevate che il 70% degli italiani – 7 su 10, mica bruscolini – soffre di carenza di vitamina D? Le analisi per rilevarne le quantità nel nostro corpo non rientrano tra i controlli di routine e dunque non lo sappiamo, ma è utile prenderne consapevolezza. La vitamina D è importantissima, in quanto aiuta a fissare il calcio nelle ossa e dunque a renderle forti e sane.   

L’estate è il periodo perfetto per procurarsene in abbondanza e fare scorta per l’inverno. I modi sono due: il sole e il cibo.
Infatti, 40 minuti al giorno in maglietta e pantaloncini sotto il sole – nelle ore meno a rischio – sono sufficienti per far produrre vitamina D agli enzimi della nostra pelle!

A supporto del sole ci sono poi gli alimenti, ma contribuiscono in piccola misura: tra la frutta nominiamo la pesca e il fico – che approfondisco nelle schede qui sotto – ma anche i pesci grassi ne contengono, così come formaggi e uova.

Il Sole, ricordiamolo, rimane il protagonista!

Altro Nota Bene: un discorso simile a quello fatto per il ferro vale anche per il calcio, che senza vitamina D non riusciremo ad assorbire correttamente nelle nostre ossa.

Per approfondire il discorso, l’Humanitas ha scritto un bell’articolo che vi consiglio di leggere.

Frullati!

Vorrei aprire una parentesi sui frullati: un modo molto efficace, a mio parere, di assumere molta frutta in poco tempo. Non parlo di centrifughe né di estratti per un semplice motivo: durante la loro preparazione vengono eliminate le fibre che rendono la frutta… frutta. Ciò non significa che vadano evitati, anzi trovate anche questi!
Teniamo solo a mente che berli non equivale ad assumere una porzione di frutta da “linee guida”.

Ecco qualche spunto!

  • “E di Storia, che ci racconti?”

Vi parlo dei fagiolini!
Lo sapevate che venivano coltivati già nel 6000 a.C nelle Ande – che si trovano in Sud-America, per chi come me ha dovuto pensarci per più di due secondi – e noi del vecchio continente siamo stati “gli ultimi a sapere le cose”?
Sì, perché solo dopo i viaggi di Colombo abbiamo messo mano su quei verdi e lunghi baccelli pieni di semi polposi. Originariamente era consuetudine essiccarli: sono stati consumati così per millenni, grazie alla loro ottima capacità di conservazione. Solo molto tempo dopo qualcuno pensò di cuocerli per la prima volta!

Anche l’anguria è vecchietta, ma viene da tutt’altra zona: prove della sua esistenza sono state trovate nei geroglifici egizi del 5000 a.C.
Su di lei non mi dilungo particolarmente perché nella scheda trovate altre curiosità.

Concludiamo con qualche menù estivo, vi va?

Per questo mese è tutto, ma ci rivediamo qui il primo di settembre!

Se avete curiosità particolari su altri prodotti non avete che da segnalarmelo nei commenti o nella pagina contatti!

VERDURAScalogno
AglioSedano
BarbabietolaSpinacio
BietolaTaccola
CarotaValerianella
Cavolo cappuccioZucchina
Cece
CetrioloFRUTTA
CicoriaAlbicocca
Cima di rapaAnguria
CipollaFico
Erba cipollinaFico d’india
FagioloFrutti di bosco
FagiolinoMela
FriggitelliMelone
IndiviaPera
LattugaPesca
LenticchiaPrugna
MelanzanaSusina
PatataUva
Peperone
PiselloERBE AROMATICHE
PomodoroBasilico
PorroMaggiorana
RabarbaroMenta
RapaPeperoncino
RavanelloPrezzemolo
RucolaSalvia

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutami a divulgare la conoscenza!

E tu cosa ne pensi? Condividi la tua opinione e parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *