Frutta e verdura di stagione

Ciliegia

Di stagioneDa fine maggio a luglio
Nome completoPrunus avium
FamigliaRosaceae
Proprietà principali– Utili al funzionamento del fegato e del cuore
– Depurativa, diuretica, disintossicante e dissetante
– Allevia dolori cronici e mal di testa
Maggior produttore mondialeTurchia
Valori nutrizionali
Apporto calorico: 55-63 cal per 100 g
Contiene beta-carotene e antocianine
Ricchissima di antiossidanti
Contiene levulosio
Vitamine: C, A, gruppo B
Sali minerali: contengono Calcio (Ca), Potassio (K), Fosforo (P), Ferro (Fe), sodio (Na), Magnesio (Mg), Zinco (Zn), Manganese (Mn) e Rame (Cu)

Nutrizione

Una tira l’altra: le ciliegie sì golose, ma anche fugaci. Infatti le troviamo solo da fine maggio a luglio e il consiglio è quello di mangiale spessissimo e farne scorta per trasformarle in marmellata, se vogliamo consumarle durante il resto dell’anno.

Si sa, ma va detto ugualmente: le ciliegie hanno un contenuto di vitamine e sali minerali di tutto rispetto! Di quanto ripostato in tabella, particolarmente degna di nota è la presenza di potassio perché aiuta a controllare la frequeza cardiaca e la pressione sanguigna.

Le ciliegie sono davvero ricchissime di antiossidanti: contengono infatti luteina, zeaxantina, beta-carotene, melatonina e antocianina, quest’ultima responsabile della colorazione del frutto. Le antocianine hanno inoltre un’azione antinfiammatoria, e sono utili in caso di dolori cronici. La melatonina, poi, concilia il sonno.

Curiosità!

Origine

Non conosciamo esattamente da quale parte del mondo provengano questi frutti, ma si pensa provengano dall’est dell’Europa e dall’Asia Minore.
Quello che sappiamo bene è che l’albero di ciliegie è presente nell’area del Mediterraneo da oltre 3.000 anni.

La fioritura dei ciliegi

Il ciliegio in fiore è uno spettacolo che toglie il fiato. Lo si può ammirare in Aprile e nelle prime settimane di Maggio.
La fioritura è particolarmente amata in Giappone, sul cui suolo vivono più di 200 varietà diverse di Prunus.

Lo sapevi che…

Le ciliegie erano apprezzate fin dall’antichità per alcune proprietà mediche. Galeno le consigliava a chi aveva problemi di intestino e anche per eliminare le “pietruzze” dalla vescica.

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutami a divulgare la conoscenza!

E tu cosa ne pensi? Condividi la tua opinione e parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *