Frutta e verdura di stagione

Speciale Settembre

Si rientra dalle ferie, le aule studio si ripopolano, gli uffici accolgono lavoratori abbronzati che sbadigliano e guardano nostalgici le foto delle vacanze... Ma, no, ehm, ehi! Al bando la fiacca post-rientro!

“Chiaro cielo di settembre 
illuminato e paziente 
sugli alberi frondosi 
sulle tegole rosse

fresca erba 
su cui volano farfalle 
come i pensieri d’amore 
nei tuoi occhi

giorno che scorri 
senza nostalgie 
canoro giorno di settembre 
che ti specchi nel mio calmo cuore.”

Attilio Bertolucci

Settembre è il nono mese dell’anno, ma il suo nome ha origine dal termine latino ‘septembris’ o ‘september’, che a sua volta deriva da septem e significa – banalmente – sette. Secondo l’antico calendario romano, infatti, settembre era il settimo mese dell’anno!

Allora, siamo nel mese dei grandi rientri, riprese, rinnovi!

Cosa potremmo fare per sollevarci e non soccombere al temibile “solito trantran”?
Al primo posto nella mia lista c’è l’organizzazione dei contenuti di divulgazione che voglio raccontare, e poi riprendere serissimamente yoga.
E subito dopo? Cucinare, mangiare. Sembrerà banale ma secondo me coccolarsi con qualche ricetta a base di prodotti stagionali è un vero toccasana, a 360 gradi!

Con il profumo dell’estate ancora addosso ed il venticello autunnale che spalanca le porte, andiamo dunque a scoprire quali varietà di frutta e verdura madre natura porta sui banchi del mercato questo mese!
Per i più frettolosi: a fondo pagina trovate una tabella con l’elenco completo di tutti i prodotti di febbraio.

Chi resta?

Dagli scorsi mesi ci portiamo dietro la triade melanzana-pomodoro-zucchina, che continua a colorare le nostre giornate per tutto settembre.
Rimangono anche i frutti di bosco, così come le pere e le pesche!

Tra le verdure troviamo poi ancora i fagiolini, la lattuga e gli spinaci, ma non mi dilungo oltre dal momento che a fondo pagina potete trovare l’intera lista.

Insomma, frutta e verdura estive suonano gli ultimi rintocchi, per cui è bene farne incetta per l’inverno con preparazioni quali salse di verdure e conserve. In fondo alla pagina trovate la ricetta per preparare la salsa di pomodoro!

New entry

Iniziano a spuntare i funghi, dai finferli ai pregiati porcini, nelle loro mille forme e colori.

Curiosità:
nella mia zona – Modena-Reggio Emilia – i finferli vengono chiamati in dialetto ‘gaietti’, ma ho scoperto che in altre zone prendono il nome di gallinacci, gallucci, gaetelli, gaitelli, galletti…

Anche i funghi possono essere conservati, in genere per essiccazione: tagliateli a lamelle sottili, disponeteli su di una retina ed esponeteli al sole per tre giorni, poi invasettate/incartate. Ogni tanto, fate respirare (Artusi docet).

Altra novità del mese è l’uva, pronta per essere raccolta! Addolcisce l’incontro con l’abbassamento delle temperature e ci garantisce una gran ricchezza di vitamine e sali minerali.

Nella prima scheda approfondisco l’uva, un concentrato di nutrienti da non crederci: a parità di peso, contiene tanta vitamina C da far impallidire l’arancia!

Sapete chi altro è ricco di vitamina C e si raccoglie proprio tra settembre e ottobre? Il peperoncino! Su di lui ho scritto un articolo che vi consiglio di leggere: ci troverete tutti i perché e i percome del piccante!

Questo mese nelle regioni più calde si raccolgono anche i fichi d’india!

Curiosità: le Rosaceae

Entriamo nei retroscena dei protagonisti e osserviamo la prima curiosità: tra agosto e settembre siamo stati invasi dalle piante della famiglia delle Rosaceae. Ma chi fa parte di questa famiglia?

Il primo nome che ci salta in mente è indubbiamente quello della rosa – che fa effettivamente parte di questa famiglia – ma non tutti sanno che lo stesso vale per moltissimi alberi da frutto. Melo, pero, ciliegio, pesco, mandorlo, nespolo, albicocco e pruno appartengono alle rosaceae e fanno frutti in questi mesi!

Le Rosaceae sono una famiglia cosmopolita: si trovano in tutto il mondo fatta eccezione per l’Antartide, ma sfoggiano la loro diversità soprattutto nell’emisfero settentrionale. Sono parte delle angiosperme, categoria che comprende piante annue o perenni con il massimo grado di evoluzione: i fiori sono più vistosi, più completi o complessi di quelli delle altre piante; inoltre, il seme della pianta viene ben protetto dal frutto. Sull’argomento ci sarebbe moltissimo da dire, per cui lascio che se ne occupi chi ne ha la competenza e vi lascio i riferimenti per approfondire!

Quali vitamine e sali minerali troviamo in abbondanza questo mese?

Manco a dirlo, anche questo mese regala grandi emozioni in fatto di vitamine e sali minerali!

Potassio

Iniziamo dal potassio, di cui possiamo rifornirci mangiando verdura, frutta e legumi in generale.
Più in particolare, alimenti dall’alto contenuto di potassio sono le verdure a foglia verde, come la rucola, ma anche pomodori, melanzane, zucchine, cetrioli e… ok, sono troppi, vi lascio la tabella completa degli alimenti contenenti potassio e facciamo prima!

Sulla rucola però ci soffermiamo un attimo di più: lo sapevate che era considerata afrodisiaca?
In più, Ischia è famosa per la produzione di un amaro a base di rucola: se qualcuno l’ha assaggiato me lo faccia sapere, sono curiosa di sapere quanto amaro possa essere un amaro!

Il potassio è uno di quelli che si definiscono macronutrienti, perché a differenza dei micronutrienti sono presenti in grande quantità nel nostro corpo. Come divulgato dall’Humanitas, questo elemento partecipa alla contrazione muscolare, inclusa quella del muscolo cardiaco, contribuisce alla regolazione dell’equilibrio dei fluidi e dei minerali all’interno e all’esterno delle cellule e aiuta a mantenere la pressione nella norma smorzando gli effetti del sodio. Per chiunque voglia approfondire, lascio l’articolo di riferimento.

Carotenoidi e vitamina A

Ma che coincidenza!
Quasi tutti i prodotti che ho scelto di approfondire nelle schede di questo mese sono ricchi di carotenoidi, in particolare di beta-carotene!

Nelle piante non è presente la vitamina A nella sua forma attiva ma i suoi precursori: e sono proprio loro, i carotenoidi!
Questi vengono poi trasformati nella suddetta vitamina dal nostro corpo.
Diversamente, i prodotti di origine animale come formaggi, carne e pesce contengono invece vitamina A.

La vitamina A svolge un ruolo importante nella visione, in particolare nell’adattamento dell’occhio al buio e partecipa alla crescita delle ossa.

Inoltre contribuisce alla riproduzione e alla regolazione del sistema immunitario promuovendo la salute della pelle e delle mucose, che costituiscono la nostra prima linea di difesa contro batteri e virus.

La vitamina A è essenziale per la crescita delle cellule e la loro differenziazione, e promuove l’assorbimento del ferro.
Per approfondire l’argomento, lascio questo autorevole riferimento.

  • “E di Storia, che ci racconti?”

Vi parlo delle carote!
Lo sapevate che in origine erano color rossoviolaceo?
Fu solo nel diciassettesimo secolo, attraverso selezioni praticate da alcuni orticoltori olandesi, che divenne di colore arancione, pare in onore della famiglia reale degli Orange. Sembra anche che il sapore fosse un po’ meno dolce di quello che conosciamo oggi.
Recentemente le carote viola sono però tornate: è possibile vederle in qualche banco di mercati più raffinati!

Altra verdura con una lunga storia è il peperone, che proviene dal Sud America.


Il primo a parlarne fu un certo Cristoforo Colombo che scrisse, in merito all’isola di Haiti:

I miei uomini vi trovarono molti aji che gli indigeni usano come fossero pepe e che vantano maggiori pregi del nostro, perché esso può considerarsi vera e propria pietanza per chi riesca a sopportarne il sapore assai forte. Niuno là mangia senza il condimento di questo aroma

Concludiamo con qualche ricetta, vi va?

Per questo mese è tutto, ma ci rivediamo qui il primo di ottobre!
Onestamente non vedo già l’ora: è vero, farà più freddo e le vacanze saranno ormai un ricordo, ma inizierà il tempo delle vellutate, delle zuppe di legumi e cereali e della zucca!

Se avete curiosità particolari su altri prodotti non avete che da segnalarmelo nei commenti qui sotto o nella pagina contatti!
Mi premurerò di creare appositamente nuove schede 😉

VERDURAKiwi
AglioLampone
BarbabietolaLime
BroccoloLimone
BietolaMandorla
CarotaMelone
CeceMora
CetrioloPera
CicoriaPesca
CipollaPistacchio
Erba copollinaPrugna
FagioloUva
Fagiolino
FavaERBE AROMATICHE
FungoAglio cinese
LattugaAneto
LenticchiaAnice
MelanzanaBasilico
Patata novellaCerfoglio
PeperoneCitronella
PiselloCoriandolo
PomodoroCrescione
PorroCumino
RabarbaroGelsomino
RavanelloLavanda
RucolaLino
ScalognoLiquirizia
SedanoMaggiorana
ZuccaMelissa
ZucchinaMenta
Origano
FRUTTA Peperoncino
Albicocca Prezzemolo
FicoRosmarino
Fico d’indiaSalvia
Senape
Sesamo
Timo

Ti è piaciuto questo articolo? Aiutami a divulgare la conoscenza!

E tu cosa ne pensi? Condividi la tua opinione e parliamone

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *